Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno dieci persone, fra cui quattro terroristi, sono morte nell'assalto di questa notte alla guest house dell'ambasciata spagnola di Kabul. Oltre agli attentatori sono morti due guardie spagnole e quattro poliziotti afghani, conferma il ministero degli interni.

A loro si aggiungono nove civili feriti. Il portavoce dei talebani Zabiullah Mujahid ha rivendicato l'attentato su Twitter, scrivendo che l'attacco suicida era diretto contro "gli occupanti stranieri". "I mujahidin avanzano in tutto il Paese, catturando territori e distruggendo i centri del nemico. Invitarli al negoziato di pace è una stupidaggine", ha aggiunto.

L'attacco giunge dopo che il presidente afghano Ashraf Ghani, in visita in Pakistan per il summit Heart of Asia (cuore dell'Asia), ha concordato con Stati Uniti e Pakistan la ripresa di colloqui di pace con i talebani.

Ma l'attacco giunge anche tre giorni dopo che i talebani hanno assediato per 27 ore l'aeroporto della città meridionale di Kandahar, in una battaglia che ha provocato 61 morti, fra cui undici aggressori.

Dopo l'attacco si è dimesso Rahmatullah Nabil, che guidava i servizi afghani dal 2010. Nabil era già stato fortemente criticato quando i talebani avevano preso per un breve periodo il controllo della città di Kunduz a settembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS