KABUL - Sono almeno 35 i morti, agenti di polizia e civili, e una cinquantina i feriti causati dalle molteplici esplosioni avvenute oggi a Kandahar, capoluogo dell'omonima provincia meridionale dell'Afghanistan. Lo scrive l'agenzia di stampa Pajhwok.
Una delle deflagrazioni è avvenuta vicino alla prigione centrale della città, seguita da una sparatoria durata almeno 30 minuti.
I talebani hanno rivendicato stasera la responsabilità degli attentati affermando che si tratta di un messaggio per il comandante della Nato, Stanley McChrystal, che sta pianificando operazioni di maggior ampiezza nella regione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.