Navigation

Afghanistan: attacco talebani, molti evasi da prigione nord

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 giugno 2012 - 11:14
(Keystone-ATS)

Almeno cinque persone sono morte e 31 altre sono rimaste ferite in una evasione di massa preceduta ieri notte nella provincia settentrionale afghana di Sar-i-Pul da una esplosione e da un attacco di gruppi di talebani. Lo riferisce l'agenzia di stampa Pajhwok.

Una fonte anonima ha assicurato che 170 detenuti sono evasi, ma un alto ufficiale della polizia afghana ha parlato di una fuga di 20 prigionieri. Le vittime, si è appreso, sono tre detenuti, una guardia carceraria ed un militante.

Il vice governatore provinciale, Akhtar Mohammad Khairzada, ha indicato che prima vi è stata l'esplosione accanto ad un muro di protezione di un potente ordigno probabilmente fabbricato dagli stessi reclusi, e poi l'attacco di commando di militanti da tre diverse direzioni.

Contemporaneamente a questa azione, anche un altro centro di detenzione della zona è stato preso di mira da insorti armati.

Una fonte della sicurezza afghana che non ha voluto essere identificata ha raccontato che vi è stata una sparatoria e che anche i detenuti hanno sparato contro le guardie carcerarie. Questa fonte ha fornito la cifra di 170 evasi ma il capo della polizia provinciale, generale Mohammad Yaqub Zabuli, ha fissato il loro numero a non più di 20.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?