Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'attacco dei talebani afghani ad una base americana nella provincia orientale di Nangarhar, al confine con il Pakistan, si è concluso con l'uccisione dei tre kamikaze coinvolti. Lo scrive oggi l'agenzia di stampa Pajhwok.

Il responsabile della polizia di frontiera nella zona di Torkham, colonnello Hussain Khel, ha precisato che gli scontri sono durati "varie ore" e che "vi sono stati danni materiali".

Da parte sua il portavoce del governo provinciale, Ahmad Zia Abdulzai, ha confermato che gli attaccanti sono stati uccisi e che alcune autobotti per il trasporto di benzina della Nato sono state incendiate.

Secondo un commerciante locale di nome Shafiqullah, testimone dell'incidente, elicotteri della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) hanno bombardato gli attaccanti intorno alle 9.00 locali, tre ore dopo il primo scontro a fuoco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS