Navigation

Afghanistan: attentato nel nord-ovest, strage di bambini

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 novembre 2011 - 11:14
(Keystone-ATS)

Un veicolo della polizia afghana con a bordo un gruppo di civili fra cui numerosi bambini, è saltato per aria dopo avere urtato ieri sera un ordigno esplosivo artigianale nella provincia nord-occidentale afghana di Badghis. Il bilancio è di almeno undici morti, fra cui sei bimbi.

Lo ha indicato oggi all'ANSA il governatore della provincia, Dalbar Jan Arman, precisando che anche due agenti di polizia sono deceduti e che sei persone sono rimaste ferite.

Siddiq Siddiqi, un portavoce del ministero dell'Interno, ha indicato che i nove civili morti appartenevano alla stessa famiglia, aggiungendo che quello di ieri "è stato un attentato vigliacco dei talebani". Al momento non c'è stata nessuna rivendicazione.

Giorni fa in un messaggio in occasione della festività dell'Id al Adha (Sacrificio), il leader degli insorti, Mullah Omar, ha rivolto un appello ai militanti a fare la massima attenzione all'incolumità ed ai beni della popolazione civile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?