Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un blitz aereo della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato) ha provocato oggi la morte "di oltre 20 insorti" in una zona remota della provincia orientale afghana di Kunar, al confine con il Pakistan. Lo ha indicato all'ANSA un portavoce della stessa Isaf a Kabul.

Il maggiore Martyn Crighton ha in particolare detto: "Posso confermare che forze afghane e della coalizione hanno condotto nel pomeriggio una operazione nel distretto di Chapa Dara. Durante questa le forze di sicurezza hanno osservato un grande gruppo di insorti armati in un'area remota e li ha centrati con un blitz aereo di precisione".

"L'attacco - ha infine detto - ha ucciso oltre venti insorti. Dopo di esso, le forze afghane e della Coalizione hanno compiuto una verifica dell'accaduto, confermando che nell'operazione nessun civile è rimasto ucciso o ferito".

Confermando il successo dell'intervento militare, il capo della polizia del distretto di Chapa Dara, Najibullah Khan, ha parlato di parlato della morte di "50 insorti fra cui 13 comandanti locali".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS