Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una bomba artigianale è esplosa nel nord dell'Afghanistan al passaggio di uno dei camion che trasportava le schede elettorali provocando tre morti. L'esplosione è avvenuta nella provincia di Kunduz, ha riferito la polizia locale. Le vittime sono un membro della commissione elettorale, un poliziotto e l'autista del camion.

Un portavoce della polizia ha precisato che l'esplosione ha causato anche la distruzione di otto urne che erano in viaggio verso il centro di computo di Kunduz City.

Sempre oggi due uomini armati hanno attaccato a Mazar-e--Sharif, capoluogo della provincia settentrionale di Balkh un magazzino dove venivano conservate numerose urne frutto del voto per le presidenziali di ieri.

Secondo l'agenzia di stampa Pajhwok due individui, uno dei quali è stato arrestato dalle forze di sicurezza, hanno sparato contro il magazzino vicino a cui si trovava Ezatullah Arman, capo della Commissione elettorale indipendente (Iec) in Balkh, che è rimasto illeso.

SDA-ATS