Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il segretario alla Difesa Usa, Ash Carter, ha espresso ieri "profondo rammarico per la perdita di vite innocenti" dopo i raid americani sull'ospedale Medici senza frontiere di Kunduz.

È quanto si legge in un comunicato diffuso a Roma dove il capo del Pentagono è in visita.

L'esercito Usa "prende la massima cura" per evitare morti civili "e quando facciamo errori, li riconosciamo. Ed è quello che stiamo facendo ora", ha aggiunto.

I commenti di Carter giungono dopo che il generale Usa Campbell ha ammesso che l'ospedale è stato colpito per errore.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS