Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un ragazzo ed una ragazza afghani innamorati contro la volontà delle famiglie, hanno pagato cara la loro sfida alle rigide tradizioni locali: sono stati sequestrati e brutalmente decapitati in un cimitero di Lashkargah, nella provincia meridionale di Helmand, Lo riferisce oggi Tolo Tv.

Il governatore provinciale, Omar Zwak, ha raccontato oggi che la giovane ha deciso due giorni fa di fuggire dalla casa dove abitava con la famiglia per raggiungere il fidanzato nel suo domicilio a Bolan, quartiere di Lashkargah.

Secondo una ricostruzione della polizia, accortisi della fuga, i genitori della giovane si sono recati a casa del ragazzo con il pretesto di regolarizzare il fidanzamento. Ma una volta entrati in casa, hanno sequestrato i due, li hanno portati nel vicino cimitero conosciuto come 'Basharan', e li hanno decapitati.

Responsabili della Commissione indipendente afghana per i diritti umani (Aihrc) di Helmand hanno condannato il duplice omicidio e sottolineato come simili incidenti siano in aumento negli ultimi anni. "La ragione profonda di questa terribile vicenda - ha osservato uno di loro - sono la carenza di istruzione, l'insicurezza e valori della tradizione" ancora molto radicati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS