Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

KABUL - Quattro soldati della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) sono morti oggi nel sud e nell'ovest dell'Afghanistan. Lo ha reso noto la stessa Isaf.
In due separati comunicati si indica che un militare ha perso la vita nella zona occidentale del paese per lo scoppio di un ordigno rudimentale (ied).
Successivamente l'Isaf ha diramato un secondo comunicato in cui si da' notizia di due diversi incidenti. Il primo in cui l'esplosione di uno ied ha causato la morte di due soldati, ed un secondo in cui un militare, sempre nel sud, e' morto durante un attacco armato degli insorti.
Con le nuove quattro vittime il bilancio dei militari stranieri morti e' salito a 73 in giugno, mese trasformatosi nel quarto piu' cruento in termini numerici dall'inizio dell'intervento nel 2001.
Complessivamente la Coalizione internazionale in quasi nove anni ha perso 1.861 uomini.

SDA-ATS