Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sei soldati della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato) sono morti oggi nell'Afghanistan orientale. Lo ha reso noto la stessa Isaf a Kabul. In un comunicato si precisa solo che il decesso è stato causato dallo scoppio di un rudimentale ordigno (ied).

L'incidente è avvenuto poche ore dopo la chiusura della Conferenza di Tokyo sull'Afghanistan in cui la comunità internazionale si è impegnata a donare a Kabul 16 miliardi di dollari all'orizzonte 2017.

I militari stranieri deceduti in Afghanistan sono, secondo un calcolo non ufficiale di una Ong, 14 dal primo luglio e 234 dall'inizio dell'anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS