Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

KABUL - Una forza di sicurezza congiunta afghano-internazionale ha sequestrato venerdi' nella provincia meridionale di Helmand 1,9 tonnellate di eroina lavorata, un importante quantitativo di oppio grezzo e 75 chili di nitrato d'ammonio. Lo riferisce la Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) a Kabul.
Il sequestro, si e' appreso, e' avvenuto nel distretto di Now Zad nell'ambito di una operazione che mirava all'arresto di un comandante dei talebani implicato nella fabbricazione e distribuzione di bombe artigianali (ied).
Secondo le agenzie antidroga statunitensi, si legge nel comunicato, la droga ha un valore commerciale di 38 milioni di dollari, senza tenere conto che un eventuale taglio con altri ingredienti avrebbe fatto schizzare alle stelle il suo valore.
Il nitrato d'ammonio sequestrato, poi, sarebbe stato sufficiente a costruire almeno 25 ied.
E' noto che i talebani, dice infine l'Isaf, utilizzano il ricavato della vendita della droga per finanziare l'acquisto di armi e componenti per ordigni esplosivi, e per pagare i combattenti stranieri che numerosi sono giunti negli ultimi mesi nelle province di Helmand e Kandahar.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS