Navigation

Afghanistan: Isaf, uccisi 18 insorti nell'est

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2012 - 07:20
(Keystone-ATS)

La Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato) ha ucciso nelle ultime 24 ore nell'Afghanistan orientale 18 insorti, fra cui 14 durante un raid aereo nella provincia di Paktika. Lo ha reso noto oggi il Comando regionale orientale (RC-East) della Coalizione internazionale.

In un comunicato si precisa che l'attacco aereo è stato deciso dopo che gli insorti avevano lanciato razzi Rpg e sparato con armi automatiche contro un reparto dell'Isaf nel distretto di Sharan a Paktika.

Le operazioni che hanno causato le altre quattro vittime fra gli oppositori armati sono avvenute nelle province di Kunar e Laghman.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?