Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un kamikaze ha ucciso oggi a Kandahar il cugino del presidente afghano Hamid Karzai, Hasmat Khalil Karzai. Lo ha reso noto il portavoce del governo locale Dawa Khan Minapal precisando che l'attacco è avvenuto nella casa della vittima.

Hashmat Khalil Karzai, è il secondo componente dalla famiglia del presidente ad essere ucciso in un attacco terroristico.

L'attentatore, ha spiegato il portavoce aveva l'esplosivo nascosto nel turbante ed è entrato nella casa di Hashmat Karzai dicendo di voler fare gli auguri per la festa che segna la fine del Ramadan.

Hashmat Karzai curava la campagna elettorale a Kandahar per Ashraf Ghani, uno dei due candidati alle elezioni presidenziali del 14 giugno, il cui risultato è oggetto di uno scontro politico che sta aggravando l'instabilità del paese.

Nel luglio del 2011 Ahmed Wali Karzai, fratello del presidente e uno dei più potenti uomini politici del paese fu assassinato a Kandahar nella sua casa. Nessuno ha ancora rivendicato l'assassinio ma i sospetti cadono sui talebani. L'ex presidente afghano Burhanuddin Rabbani fu ucciso in attacco analogo da un uomo che aveva nascosto la carica esplosiva nel turbante.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS