Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un raid aereo ha causato la morte di dieci soldati governativi (foto d'archivio)

KEYSTONE/AP/MASSOUD HOSSAINI

(sda-ats)

Non è stato opera della Nato ma dell'aviazione afghana il raid aereo che ieri per errore ha causato la morte di dieci soldati governativi nella provincia meridionale di Helmand. Lo sostiene 1TvNews di Kabul.

Al riguardo l'emittente ha citato Dawlat Waziri, portavoce del ministero della Difesa, per il quale lo sbaglio nel colpire ed uccidere elementi dei servizi di intelligence (Nds) e agenti di polizia afghani nel distretto di Grishk è stato commesso da un velivolo dell'aviazione nazionale e non della Missione 'Resolute Support' guidata dalla Nato.

Ieri in un primo momento invece fonti della sicurezza afghana avevano addossato la responsabilità dell'incidente alla Coalizione internazionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS