Navigation

Afghanistan: offensiva, marines incontrano forte resistenza

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 febbraio 2010 - 17:46
(Keystone-ATS)

MARJAH (AFGHANISTAN) - I marines americani stanno incontrando forte resistenza da parte dei talebani in alcune aree dell'Afghanistan meridionale dove, comunque, l'avanzata continua. Lo hanno dichiarato fonti Usa.
Alcune unità hanno tentato due volte, tra ieri e oggi, di raggiungere un bazaar a Marjah, la località roccaforte dei talebani contro la quale si sono concentrati i primi tre giorni dell'offensiva Mushtarak (Insieme), ma ogni volta sono state respinte da un intenso fuoco di sbarramento e dai precisi tiri dei cecchini.
Secondo il capitano Abraham Sipe, "stiamo facendo costanti progressi, ma dobbiamo ripulire metodicamente e con molta attenzione le strade in un'area saturata da mine e ordigni rudimentali". "Nella gran parte di Marjah - ha detto ancora il capitano - abbiamo incontrato una resistenza veramente debole. Ci sono zone dove invece i marines hanno trovato forte opposizione. In ogni caso stiamo andando avanti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.