Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente afghano Ashraf Ghani ha affermato che non vi sono prove concrete a sostegno della morte del leader dei talebani, Mullah Ashraf Mansour. Lo riferisce Tolo Tv.

Parlando ieri pomeriggio in una conferenza stampa, il capo dello Stato ha detto che "non esistono prove concrete del possibile omicidio del Mullah Mansour". Comunque, ha aggiunto riferendosi alle notizie su uno scontro fra fazioni degli insorti a Quetta, in Pakistan, "l'incidente in cui sarebbe rimasto coinvolto va studiato attentamente".

Una settimana fa media del Pakistan hanno pubblicato notizie su un incidente in una riunione di capi talebani in cui Mansour sarebbe stato ferito e poi sarebbe deceduto. Ma in un audio messaggio lo stesso successore del Mullah Omar ha assicurato che "quell'incidente non è mai esistito" e che le notizie su un suo ferimento o addirittura sulla sua morte erano "false".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS