Navigation

Afghanistan: ribelli entrano in parlamento a Kabul

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 aprile 2012 - 13:28
(Keystone-ATS)

Diversi ribelli afghani sono riusciti a penetrare nella sede del parlamento a Kabul. Commando talebani hanno anche attaccato con razzi una accademia della polizia e hanno occupato un albergo situato vicino al palazzo presidenziale, al quartier generale dell'Isaf (forza NATO in Afghanistan) e all'ambasciata dell'Iran. Gruppi di talebani hanno attaccato oggi anche edifici governativi nelle province orientali del Paese.

Nella capitale afghana sono in corso intense sparatorie e almeno una decina di esplosioni si sono verificate nel centro di Kabul, nei pressi delle ambasciate britannica e americana.

Secondo un portavoce del parlamento di Kabul, razzi sono stati lanciati contro il parlamento afghano e l'ambasciata russa.

Testimoni hanno riferito che kamikaze hanno occupato lo Star Hotel di Kabul, appena costruito, che è stato raggiunto da almeno cinque razzi.

L'ANSA nella capitale afghana ha constatato l'operazione contro il centro di formazione degli agenti afghani, che è avvenuta nel quartiere di Chahar-Rahe Qamber.

L'Isaf conferma su Twitter "attacchi multipli" in diverse zone di Kabul, forse "in sette luoghi diversi". L'Isaf e le forze afghane, si legge ancora sul tweet, hanno "reagito come era necessario". "Non ci sono notizie di vittime".

Ma commando di talebani hanno attaccato oggi anche edifici governativi nelle province centro-orientale di Ghazni e sud-orientale di Paktita.

Inoltre, sempre nell'Afghanistan orientale, due attentatori suicidi si sono fatti esplodere in un attacco contro l'aeroporto di Jalalabad, importante base NATO nell'est dell'Afghanistan, causando numerosi feriti. Quattro kamikaze, muniti di cariche esplosive, sono stati fermati all'ingresso dell'aeroporto. Due di loro si sono fatti esplodere, mentre gli altri due sono rimasti feriti e sono stati arrestati, ha dichiarato all'AFP il capo della polizia dell'aeroporto, generale Jahangir Azimi.

Altri attentati kamikaze sono stati segnalati nella provincia di Logar, sempre all'Est.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?