Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 50 talebani sono stati uccisi oggi nel distretto di Sangin della provincia meridionale afghana di Helmand negli scontri in corso da alcuni giorni. Lo ha annunciato il ministero dell'Interno a Kabul.

Il portavoce ministeriale, Sidiq Sidiqi, ha precisato che il bilancio è frutto di pesanti scontri in cui è rimasto ucciso anche il comandante talebano Mullah Nasir.

I media sottolineano che è la prima volta che il governo afghano fornisce un bilancio di vittime talebane negli scontri per il controllo del centro dello strategico distretto.

In giornata alcuni funzionari in Helmand hanno indicato che gli insorti erano riusciti a catturare il commissariato di polizia e l'edificio che ospita il governo dl distretto, ma i ministri dell'Interno e della Difesa hanno relativizzato questa informazione assicurando che erano stati inviati rinforzi alle forze di sicurezza impegnate sul terreno.

Un giornalista residente nella provincia ha detto da parte sua all'ANSA di avere appreso da funzionari locali che 30 cadaveri dei talebani giacevano oggi nel bazar di Sangin dopo violenti scontri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS