Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un ragazzino afghano di 13 anni ha subito violenze sessuali da due uomini adulti, ma è stato condannato ad un anno di galera: è la denuncia dell'organizzazione per la difesa dei diritti umani, Human Rights Watch, che ha rivolto un appello alle autorità afghane affinchè lo liberino subito e puniscano i suoi aggressori.

Il terribile episodio è avvenuto a settembre, ma è venuto alla luce soltanto di recente. Il ragazzino, che è stato accusato di aver avuto rapporti con i due adulti in un parco, è stato condannato in ottobre.

"Quando un uomo ha un rapporto sessuale con un bambino di 13 anni, il bambino è vittima di violenza. Non è un criminale", ha denunciato Brad Adams, direttore di Hrw per l'Asia, aggiungendo che il governo afghano non avrebbe mai dovuto "danneggiare la vittima per la seconda volta". Secondo l'organizzazione, anche i due adulti sono stati arrestati e condannati, ma le loro pene non sono note. Un procuratore afghano ha giustificato la condanna dichiarando che il ragazzino era "consenziente".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS