Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I talebani afghani hanno diffuso ieri sera un messaggio audio in cui il loro leader supremo, Mullah Akhtar Mansour, smentisce personalmente le notizie di un suo ferimento o addirittura della sua morte.

Nel messaggio che dura 15 minuti e che è stato inviato ai media dal portavoce, Zabihullah Mujahid, Mansour discute molti temi legati all'attualità, ma in primo luogo smentisce direttamente un suo presunto ferimento, o la sua morte, definendo quanto pubblicato "propaganda del nemico".

Nei giorni scorsi, media pachistani ripresi anche in Afghanistan, hanno raccontato di un aspro scontro fra fazioni talebane a Kuchlak, vicino a Quetta, nel Baluchistan pachistano, in cui il Mullah Mansour sarebbe stato ferito in modo grave e successivamente sarebbe deceduto.

"Queste notizie sono prive di fondamento - assicura nel messaggio fatto pervenire ai media via twitter - perché io non ho visitato Kuchlak da moltissimi anni ed ora mi trovo fra i miei compagni talebani. Si tratta di propaganda confezionata a Kabul e poi fatta circolare da forze nemiche".

Come ulteriore prova per fugare i dubbi sulla data di registrazione delle sue parole, il leader talebano ha presentato le sue condoglianze per le vittime civili causate da un proiettile di mortaio a Maidan Wardak. Analisti locali hanno ammesso che è plausibile che la voce dell'audio sia qualla del Mullah Mansour in quanto simile a quella di altri suoi precedenti messaggi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS