Navigation

Afghanistan: talebani, niente colloqui con governo

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 febbraio 2012 - 19:45
(Keystone-ATS)

I talebani hanno negato oggi di aver negoziato, in vista di un accordo di pace, con il governo afghano, contrariamente alle dichiarazioni rilasciate dal presidente Hamid Karzai.

I ribelli "non hanno discusso con l'amministrazione fantoccio" di Kabul e "non hanno ancora deciso se intendono farlo", ha annunciato il portavoce Zabihullah Mujahid in una dichiarazione a Voce della Jihad, uno dei loro siti internet. Mujahid aggiunge che "se poi qualcuno si è incontrato con l'amministrazione di Karzai a nome dell'Emirato islamico dell'Afghanistan, bene, dev'essere stato un imbroglione".

Nello stesso modo in cui un simile incidente è già accaduto in passato, conclude Mujahid, "è assolutamente possibile che qualcun altro possa aver ingannato questa amministrazione, perché il nemico è stordito ed ha creato con le sue stesse mani un contesto in cui chiunque può facilmente trarre vantaggi offrendo vuote promesse".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?