Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

KABUL - Un commando di cinque kamikaze talebani hanno attaccato la notte scorsa a Kunduz City, capoluogo dell'omonima provincia settentrionale afghana, la sede della ong americana Development Alternatives Inc (Dai), causando la morte di almeno otto persone fra cui un cittadino tedesco. I feriti sono una trentina. Lo ha reso noto il governatore provinciale, Muhammad Omar.
Il governatore provinciale, Muhammad Omar, ha detto che nella lunga sparatoria fra gli insorti e le forze di sicurezza afghane e internazionali fuori e dentro la sede della ong almeno cinque kamikaze e tre civili (uno tedesco) sono morti.
Senza voler fornire precisioni sulle vittime, Omar ha detto che fra le vittime vi sono "un certo numero di agenti della sicurezza afghani e stranieri".
Da parte sua un medico, Humanyoon Khamosh, ha indicato che almeno 24 feriti sono stati ricoverati in ospedale ed un altro numero imprecisato nella struttura medica del Gruppo di ricostruzione provinciale (Prt) della citta'.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS