Navigation

Afghanistan: tre soldati Nato uccisi in agguato nell'est

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 ottobre 2012 - 10:49
(Keystone-ATS)

L'azione di un kamikaze oggi nella provincia orientale afghana di Khost ha causato almeno 13 morti. È quanto affermano fonti militari della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato) e dell'amministrazione locale.

Oltre a tre militari stranieri e ad un interprete afghano dell'Isaf, avrebbero perso la vita anche il capo delle 'teste di cuoio' della provincia di Khost, tenente colonnello Mubarak Shah, ed otto civili. I feriti, invece, sarebbero molte decine.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?