Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una strada di Kabul

KEYSTONE/EPA/AHMADULLAH AHMADI

(sda-ats)

Una cooperante tedesca è stata uccisa ed una sua collega finlandese è stata rapita ieri sera a Kabul nell'attacco da parte di sconosciuti ad una guesthouse della ong svedese 'Operation Mercy'.

Lo ha reso noto il portavoce del ministero dell'Interno afghano, Najib Danish. L'incidente, ha precisato, è avvenuto sulla Darulaman Road della capitale. A quanto risulta, è stata anche decapitata una guardia del corpo afghana della cittadina tedesca.

Operation Mercy, che per il momento non ha preso posizione sull'incidente, è una organizzazione internazionale umanitaria basata a Orebro, in Svezia. Ha progetti di sviluppo comunitario in Asia centrale, Medio Oriente e Africa settentrionale.

Non sono note le identità della cittadina tedesca uccisa e della finlandese rapita, ha precisato Tolo Tv di Kabul. Della vicenda si sta interessando la Direzionale nazionale della sicurezza afghana (Nds, servizi di intelligence).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS