Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Uccisa una dipendente del CICR in Afghanistan

KEYSTONE/MARTIN RUETSCHI

(sda-ats)

La Croce rossa ha confermato l'uccisione nel suo centro ortopedico di Mazar e Sharif di una fisioterapista spagnola. La notizia era stata diffusa in precedenza dalla polizia e dai media locali. "Siamo scioccati e devastati", si legge in una nota del CICR.

Secondo il portavoce della polizia, l'uomo che l'ha uccisa era nell'ambulatorio per la seconda visita per ricevere un arto artificiale ed aveva nascosto la pistola nella sedia a rotelle. È stato arrestato insieme ad un'altra persona che lo accompagnava.

La maggior parte dei programmi di assistenza nel nord dell'Afghanistan sono stati sospesi da febbraio dopo che sei dipendenti della Croce rossa furono uccisi in un agguato al loro convoglio nella provincia di Jowzjan.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS