Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

KABUL - Cinque civili, tra cui tre bambini, e quattro soldati afghani sono stati uccisi oggi in scontri e violenze nel sud e nell'est dell'Afghanistan. Lo hanno riferito le autorità afghane.
In particolare, secondo un comunicato del ministero dell'Interno di Kabul, un razzo caduto su una casa nella provincia di Nangharar ha ucciso due bambini e ferito quattro adulti (tra cui tre donne).
Nel contempo due bombe sono esplose a Lashkar Gah, capoluogo della provincia dell'Helmand. La prima, collocata vicino a una banca, è stata "azionata a distanza" ed ha ucciso tre civili, tra cui un ragazzino di 12 anni, e ne ha feriti 15. Alcuni minuti dopo vicino a una scuola è esploso il secondo ordigno, che ha ferito tre bambini e due adulti.
I quattro soldati afghani sono deceduti in seguito allo scoppio di una mina artigianale mentre erano di pattuglia nella provincia di Kunar, nell'est del Paese.
Anche ieri cinque civili, una donna e i suoi quattro figli, erano stati uccisi nel distretto di Musakhle mentre erano nella loro casa: una bomba sganciata da un aereo della Nato aveva colpito l'edificio per errore.

SDA-ATS