Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente afghano Ashraf Ghani ed il premier indiano Narendra Modi hanno inaugurato oggi nella provincia di Herat (Afghanistan occidentale) la "Diga dell'Amicizia afghano-indiana". Lo riferisce Tolo Tv.

Il progetto è stato realizzato dopo 40 anni dalla sua concezione grazie a un contributo di 300 milioni di dollari messo a disposizione dall'India.

La diga, in un primo tempo denominata "Salma Dam", genererà 42 MW di elettricità ed irrigherà 75.000 ettari di terre agricole. Della corrente elettrica generata, ha sottolineato Modi in un suo intervento, si beneficeranno 560 villaggi e 260.000 famiglie.

Da alcuni anni l'India ha accentuato la sua presenza economica e politica in Afghanistan, con investimenti che hanno superato il miliardo di dollari, e con più strette relazioni con il governo afghano che hanno portato anche alla fornitura di materiale bellico".

Prima di schiacciare con l'ospite indiano il bottone che ha avviato l'attività della diga, costruita sul fiume Hari Rud nel distretto di Chesth-e-Sharif, Ghani ha ringraziato l'India per aver permesso la sua realizzazione e sottolineato che "New Delhi ha finora portato a termine in Afghanistan 200 grandi e piccoli progetti e reso possibile l'istruzione di 17.000 giovani afghani".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS