Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'incendio di Gansingen

KEYSTONE/KANTONSPOLIZEI AARGAU

(sda-ats)

I due cadaveri rinvenuti domenica mattina in seguito a un'esplosione e a un incendio che hanno distrutto una casa unifamiliare di Gansingen (AG) presentavano ferite da sparo alla testa. Per il momento non vi sono indizi che facciano pensare a un intervento di terzi.

Le vittime sono una coppia svizzera di 50 e 59 anni, indica il ministero pubblico argoviese in un comunicato diramato oggi. La loro identità è stata confermata attraverso un confronto del DNA.

Dall'autopsia richiesta dalla procura di Rheinfelden-Laufenburg è emerso che la donna è morta per un colpo di arma da fuoco al capo. Anche l'uomo presenta una ferita del genere. L'arma, un revolver, è stata trovata - come la coppia - nella camera da letto.

Ministero pubblico e polizia cantonale ritengono che i due fossero già morti quando è scoppiato l'incendio. Nella casa sono state trovate tre bombole di gas. Non è stato possibile accertare che a provocare il rogo sia stata l'esplosione o viceversa, scrive il ministero pubblico cantonale.a provocare il rogo sia stata l'esplosione o viceversa, scrive il ministero pubblico cantonale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS