Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Rinvio a giudizio per un 66enne della regione di Baden (AG) che ha confessato di avere scritto più di 700 lettere oscene a donne che nemmeno conosceva. Il Ministero pubblico chiede nei suoi confronti una pena pecuniaria con la condizionale e una multa di 7000 franchi. La data del processo non è ancora stata fissata.

L'uomo, che nel dicembre 2010 aveva passato alcuni giorni in detenzione preventiva, sceglieva le destinatarie delle missive osservandole in parcheggi pubblici e consultando un vecchio catalogo dei numeri di targa.

Il 66enne - che negli interrogatori ha sostenuto di avere scritto le lettere "per puro divertimento" e di non avere avuto alcuna intenzione di entrare in contatto con le donne - è accusato di ingiurie, molestie sessuali, pornografia, calunnie, minacce e coazioni.

La pubblica accusa chiede, oltre alla multa, una pena pecuniaria sospesa con la condizionale di 360 aliquote giornaliere da 70 franchi, per un totale di 25'200 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS