Navigation

AG: operativo deposito materiale d'emergenza per centrali nucleari

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 giugno 2011 - 12:41
(Keystone-ATS)

Il deposito con il materiale che le centrali nucleari svizzere possono utilizzare in caso di emergenza ha ottenuto l'approvazione dell'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN). La struttura è stata realizzata a Reitnau (AG), in un bunker dell'esercito che serviva un tempo come deposito di munizioni.

La struttura è diventata operativa entro il termine fissato del primo giugno, ha reso noto oggi l'IFSN. La sua realizzazione era una delle misure che l'ente per il controllo degli impianti nucleari aveva chiesto in seguito alla catastrofe nucleare di Fukushima.

Nel deposito sono immagazzinati gruppi elettrogeni, pompe, cavi, estintori e carburante, che in caso di emergenza possono essere trasportati in tempi brevi nelle centrali nucleari con elicotteri Superpuma dell'esercito.

Situato in una struttura sotterranea suddivisa in quattro grandi spazi, ognuno dei quali delle dimensioni di una casa, il deposito d'emergenza si trova su un promontorio ed è sicuro contro eventuali inondazioni, sottolinea l'IFSN. Il materiale immagazzinato è a disposizione di tutte le centrali nucleari svizzere.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.