Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due svizzeri di 68 e 33 anni, padre e figlio, sono stati picchiati ieri a tarda sera nella loro abitazione a Zofingen (AG) da ignoti aggressori. Il figlio ha riportato una commozione cerebrale, il padre è rimasto ferito in modo meno grave. Entrambi sono ricoverati all'ospedale e non hanno potuto finora essere interrogati, ha indicato oggi in una nota la polizia cantonale argoviese, che ipotizza un "regolamento di conti".

Un inquilino della casa plurifamiliare ha allarmato ieri sera poco prima di mezzanotte la polizia. La pattuglia inviata sul posto ha trovato nell'appartamento indicato due uomini, entrambi con ferite alla testa che sanguinavano abbondantemente, precisa il comunicato. Uno di loro giaceva a terra. Entrambi sono stati ricoverati con un'ambulanza.

Padre e figlio vivono nello stesso appartamento. Secondo i primi accertamenti sono stati sorpresi e picchiati dagli aggressori, che probabilmente conoscevano.

SDA-ATS