Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dovrà scontare 8 anni di carcere l'automobilista che il 2 novembre 2014 provocò uno scontro frontale con due morti e tre feriti gravi sulla strada che collega Schafisheim e Seon, nel canton Argovia. Il tribunale d'appello ha ridotto la pena di 3 anni.

L'imputato, un cittadino italiano oggi 33enne, ha impugnato la sentenza della prima istanza, che lo scorso agosto lo aveva condannato a 11 anni di prigione. Il Tribunale cantonale ha leggermente ridotto la pena, seguendo la richiesta della ministero pubblico, ha reso noto oggi il servizio d'informazione dei tribunali argoviese.

L'uomo è stato giudicato colpevole di omicidio per dolo eventuale plurimo e lesioni gravi plurime, nonché di gravi infrazioni alla legge sulla circolazione. Contro la decisione è ancora possibile un ricorso al Tribunale federale.

Il grave incidente fu causato da un sorpasso azzardato, effettuato di notte e con la nebbia. Una perizia ha appurato che l'impatto avvenne mentre l'auto viaggiava ad almeno 133 km/h su una strada con il limite di 80 km/h. L'uomo aveva consumato alcol, ma il suo tasso alcolemico era al di sotto del limite dello 0,5 per mille.

La sua auto si scontrò con una vettura su cui si trovavano due coppie. Il conducente 60enne e una passeggera di 50 anni morirono sul colpo, mentre i rispettivi coniugi furono ricoverati in ospedale in gravi condizioni. Anche il conducente italiano riportò gravi ferite nell'incidente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS