Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'attore Charlie Sheen, che a novembre ha rivelato di essere sieropositivo, ha sospeso per un periodo la terapia antiretrovirale per sottoporsi a una presunta terapia trovata da un medico messicano che però ha fatto tornare alta la quantità di virus nel sangue.

A rivelarlo è stato lo stesso Sheen durante il Dr. Oz Show, una popolare trasmissione tv statunitense.

Il protagonista di 'Two and a Half Men' ha raccontato di aver iniziato la terapia di Sam Chachoua, un medico non autorizzato a curare negli Usa, anche se non ne ha svelato i dettagli.

Il medico messicano si sarebbe anche iniettato il sangue dell'attore per dimostrargli la totale fiducia nella cura. In pochi giorni però, rivela Sheen, la conta dei virus nel sangue, che fino a quel momento era estremamente bassa, è aumentata.

"Poco prima di venire qui ho fatto una scoperta che mi ha deluso - ha affermato nell'intervista registrata -. Il livello del virus era 'non rilevabile' e invece ora è tornato".

Secondo l'agente dell'attore, riporta il sito della rivista People, Sheen ha ripreso la terapia 'classica' subito dopo la registrazione della trasmissione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS