Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno metà degli aerei di Air France sono rimasti sulle piste stamattina a causa di uno sciopero dei piloti. In alcune città la situazione è più grave, come a Tolosa, nel sud-ovest, dove è stato annullato l'80% dei voli. Si tratta soltanto del primo giorno di uno sciopero che potrebbe durare fino al 22 settembre. I sindacati di categoria prevedono addirittura una paralisi aerea della compagnia francese per mercoledì. File alle biglietterie dell'aeroporto parigino di Roissy Charles de Gaulle per cambiare i biglietti dei voli annullati con altri per i prossimi giorni.

Lo sciopero - che potrebbe essere prorogato se non sopraggiungerà un accordo - è stato dichiarato dal sindacato dei piloti per protestare contro i sempre maggiori investimenti di Air France in Transavia, la filiale low cost del gruppo. Per ovviare agli inconvenienti dei passeggeri, invitati dalla compagnia ad evitare di volare in questi giorni, Air France ha deciso di far volare aerei più capienti.

Il sindacato prevede un blocco totale nei prossimi giorni, "quando la compagnia avrà esaurito la riserva di piloti a disposizione non scioperanti".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS