Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Piloti e personale di terra di Air France sono in sciopero da stamattina per protestare contro l'annunciato nuovo piani di tagli al personale, che potrebbe toccare fino a 2'900 posti di lavoro.

La compagnia prevede di non annullare nessun volo, ma avverte che "ci potrebbero essere ritardi", in particolare ai banchi dei check in. Secondo i sindacati, alcuni dipendenti hanno deciso di scioperare solo per qualche ora, mentre altri lo faranno per la giornata intera.

Oggi pomeriggio, il comitato centrale d'impresa della compagnia francese, organo gestionale che riunisce rappresentanti della direzione e dei dipendenti, si riunirà per ufficializzare le riduzioni di personale, in termine di numero e di suddivisione tra personale navigante e di terra.

"Faccio appello a tutti, in particolare i piloti, perché facciano uno sforzo - ha commentato ai microfoni di France Inter il portavoce del governo francese, Stephane Le Foll - ovviamente bisogna che il dialogo sia possibile, bisogna mettersi intorno a un tavolo".

Intanto, sui social network molti criticano l'atteggiamento dei piloti, che hanno rifiutato di accettare un accordo di produttività con l'azienda. "Si dice che i piloti Air France sognano di volare da quando hanno sei anni, ma non accettano sei voli intercontinentali in più all'anno. Troppo faticoso", scrive un utente su Twitter, mentre un altro li accusa di "fregarsene della sorte del resto del personale".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS