Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Rosso molto ridotto per i conti del gruppo Air France-Klm nel 2014, con una perdita netta di 198 milioni di euro, contro gli oltre 1,8 miliardi dell'esercizio precedente, e una perdita operativa di 129 milioni. Sui risultati pesano i 14 giorni consecutivi di sciopero dei piloti, il più lungo della storia della compagnia, dell'autunno scorso: senza quel fattore, sottolinea la società in una nota, il risultato operativo sarebbe stato positivo per 296 milioni di euro, migliore di quello del 2013.

Lo sciopero ha pesato anche sull'Ebitda, per 425 milioni di euro, facendolo scendere al di sotto di quello registrato nel 2013, a 1,589 miliardi di euro contro 1,855 miliardi dell'esercizio precedente.

In calo anche il fatturato, del 2,4% a 24,9 miliardi di euro, nonostante una riduzione dei costi operativi, in linea con il piano di riorganizzazione a medio termine, dell'1,4% su base annua, anche grazie al calo del prezzo dei carburanti. Ridotti anche i costi del personale, dell'1,7% a 7,51 miliardi di euro.

Aumenta invece il rapporto di indebitamento, a 3,4 volte l'Ebitda contro 2,9 di fine 2013. Anche in questo caso, precisa Air France-Klm, pesa l'impatto dello sciopero, senza il quale il rapporto sarebbe calato a 2,7.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS