Navigation

Aiuti sociali: in calo nelle città svizzere

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 ottobre 2010 - 11:07
(Keystone-ATS)

BERNA - La crisi economica non ha ancora influenzato le richieste di aiuti sociali: nelle 13 città analizzate nel 2009 dall'"Iniziativa delle città: politica sociale", gli aiuti sono infatti diminuiti in media dell'1,7%.
Il quadro non è tuttavia omogeneo: cali concreti si sono registrati solo a Zurigo, Basilea, Lucerna, Sciaffusa e Uster (ZH), mentre le cifre sono rimaste sostanzialmente invariate a Winterthur (ZH) e San Gallo, ha annunciato in un comunicato odierno l'Iniziativa.
Al contrario Berna, Losanna, Bienne (BE), Zugo, Wädenswil (ZH) e Schlieren (ZH) hanno riscontrato un aumento dei richiedenti di aiuto, con un incremento che ha toccato il 6,2% a Schlieren.
La crisi economica scoppiata nell'autunno 2008 si è fatta sentire poco nel settore, si legge nella nota. Questa situazione potrebbe però cambiare: in molte città le richieste di aiuto sono nuovamente cresciute a partire dall'autunno dello scorso anno, un possibile segnale di un effetto ritardato della crisi, ha spiegato l'Iniziativa delle città.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?