Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'Onu è contenta dell'impegno della Svizzera a favore dell'aiuto allo sviluppo. "È molto importante ricevere un sostegno così grande dalla Confederazione", ha dichiarato oggi a Berna Helen Clark, direttrice del Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP).
"Se tutti gli Stati alzassero allo stesso modo il budget per l'aiuto allo sviluppo, come proposto dal Consiglio federale, sarei felice", ha detto la Clark durante un incontro ufficiale con la ministra degli esteri Micheline Calmy-Rey.
Il governo ha proposto in settembre al parlamento di aumentare l'aiuto allo sviluppo dallo 0,47 allo 0,5% del reddito nazionale lordo (RNL) entro il 2015. In questo modo la Svizzera si collocherebbe oltre la media dello 0,48% dei paesi OCSE, ma sempre sotto lo 0,7% consigliato dalle Nazioni Unite.
La Svizzera nell'ultimo anno ha sostenuto l'UNDP con un contributo di 72 milioni di franchi, e risulta pertanto il nono maggior donatore a livello mondiale, ha reso noto la Clark. Il paese è rappresentato in due organi del Programma, attraverso i quali può partecipare alla pianificazione e alla vigilanza delle attività.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS