Navigation

Al-Baghdadi: Erdogan, catturato anche un figlio

Una delle mogli di Abu Bakr al-Baghdadi, identificata come Asma Fawzi Muhammad al-Qubaysi, sarebbe stata arrestata dalla Turchia già l'anno scorso. Keystone/AP Government sources sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2019 - 12:33
(Keystone-ATS)

"Insieme ad una moglie", la Turchia ha catturato anche un figlio del defunto leader dell'Isis Abu Bakr al-Baghdadi, il cui "Dna è stato confermato". Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Complessivamente il numero di familiari dell'autoproclamato Califfo che sono stati catturati dalla Turchia è "vicino alla doppia cifra", ha spiegato Erdogan, che ieri aveva annunciato la cattura di una moglie di al-Baghdadi, dopo quella della sorella maggiore, del cognato, della loro nuora e di cinque figli.

"La moglie era nelle nostre mani da un anno, un anno e mezzo", ha aggiunto il leader di Ankara, che ne ha però annunciato la cattura solo ieri.

Secondo Erdogan, che ha parlato prima di partire per una visita in Ungheria, altri membri della "cerchia ristretta" di al-Baghdadi starebbero cercando di entrare in Turchia per fuggire dalla Siria.

Sempre secondo il premier turco sono 1'149 i miliziani dell'Isis attualmente detenuti nelle prigioni del suo paese. Le autorità hanno inoltre vietato in questi anni l'ingresso nel paese a 76mila sospettati di legami con il gruppo jihadista e ne hanno espulsi altri 7'550.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.