Il capo del Fronte al Nusra, ramo siriano di al-Qaida, ha avvisato oggi i popoli occidentali che continuare i bombardamenti contro i jihadisti in Siria "porterà la guerra" nei loro Paesi. La minaccia è contenuta in un audio postato oggi su Internet, pronunciato da Abu Nohammad al-Julani.

"I vostri dirigenti non saranno i soli a pagare il prezzo della guerra - ha detto al-Julani rivolgendosi ai cittadini dei Paesi occidentali - Voi pagherete il prezzo più alto".

È questo il primo intervento del capo di al Nusra dall'inizio, martedì scorso, dei raid aerei quotidiani sulla Siria ad opera della coalizione guidata dagli Usa contro postazioni dell'Isis (Stato islamico) e del Fronte al Nusra.

Il leader dell'organizzazione ha aggiunto che, dato che i raid sono comandati "da lontano ... ciò porterà la battaglia nelle vostre case". Rivolgendosi direttamente ai "popoli dell'America e dell'Europa", al-Julani chiede: "Cosa guadagnate dalla vostra guerra contro i musulmani e i jihadisti se solo tragedie e dolore si sono abbattuti sui vostri Paesi e sui vostri figli?". Il riferimento pare essere ai soldati morti in Iraq e in Afghanistan e ai civili vittime dell'11 Settembre.

L'intervento del capo di al-Nusra arriva il giorno dopo la diffusione di un video nel quale il portavoce del gruppo minaccia di rappresaglie "nel mondo intero" i Paesi della coalizione anti-jihadista, definendo le loro operazioni "guerra all'islam" fatta dall'"asse del male" guidata dal "Paese dei cowboys".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.