Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il capo del Fronte al Nusra, ramo siriano di al-Qaida, ha avvisato oggi i popoli occidentali che continuare i bombardamenti contro i jihadisti in Siria "porterà la guerra" nei loro Paesi. La minaccia è contenuta in un audio postato oggi su Internet, pronunciato da Abu Nohammad al-Julani.

"I vostri dirigenti non saranno i soli a pagare il prezzo della guerra - ha detto al-Julani rivolgendosi ai cittadini dei Paesi occidentali - Voi pagherete il prezzo più alto".

È questo il primo intervento del capo di al Nusra dall'inizio, martedì scorso, dei raid aerei quotidiani sulla Siria ad opera della coalizione guidata dagli Usa contro postazioni dell'Isis (Stato islamico) e del Fronte al Nusra.

Il leader dell'organizzazione ha aggiunto che, dato che i raid sono comandati "da lontano ... ciò porterà la battaglia nelle vostre case". Rivolgendosi direttamente ai "popoli dell'America e dell'Europa", al-Julani chiede: "Cosa guadagnate dalla vostra guerra contro i musulmani e i jihadisti se solo tragedie e dolore si sono abbattuti sui vostri Paesi e sui vostri figli?". Il riferimento pare essere ai soldati morti in Iraq e in Afghanistan e ai civili vittime dell'11 Settembre.

L'intervento del capo di al-Nusra arriva il giorno dopo la diffusione di un video nel quale il portavoce del gruppo minaccia di rappresaglie "nel mondo intero" i Paesi della coalizione anti-jihadista, definendo le loro operazioni "guerra all'islam" fatta dall'"asse del male" guidata dal "Paese dei cowboys".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS