Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prime ripercussioni negli Stati Uniti dopo gli attentati di Parigi. I governatori dell'Alabama e del Michigan hanno dichiarato che i loro Stati non accoglieranno i rifugiati siriani che fuggono dal conflitto nel loro Paese.

Una sfida all'amministrazione Obama che ha annunciato che in Usa è previsto l'arrivo di 10 mila profughi siriani nel 2016. Nel sottolineare la "ricca storia di immigrazione" del Michigan, il governatore Rick Snyder sostiene che "la nostra priorità è proteggere la sicurezza dei nostri cittadini".

"Non voglio essere complice di una politica che pone i cittadini in pericolo", gli ha fatto eco il governatore dell'Alabama, Robert Bentley, sottolineando che lo Stato ha rafforzato le misure di sicurezza dopo gli attacchi di Parigi. A chiedere il blocco del previsto afflusso di profughi in Usa sono stati anche i candidati alla nomination repubblicana per le presidenziali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS