Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli Albanesi continuano ad essere forti sostenitori dell'adesione del loro paese nell'Unione europea. In un sondaggio condotto dall'Istituto albanese per gli studi internazionali, alla domanda su come avrebbero votato nel caso di un referendum per l'adesione, il 77 per cento dei cittadini si sono detti a favore. Una cifra altissima, anche se ridotta di 8 punti rispetto al sondaggio del 2013.

Secondo Albert Rakipi, ex viceministro degli Esteri e presidente dell'Istituto il calo dei consensi sarebbe legato ad una certa delusione provocata dalla decisione del Consiglio europeo di dicembre scorso a rinviare per il prossimo appuntamento di fine giugno la questione della concessione dello status candidato all'Albania. Infatti il 40 per cento degli interpellati considerano "ingiusta" la decisione dei 28, ed il 49 per cento spera in un esito positivo fra poche settimane.

Lo scorso 4 giugno la commissione europea ha riconfermato la raccomandazione agli Stati membri di concedere lo status candidato riconoscendo i progressi fatti da Tirana. Dopo questa valutazione la palla passa quindi per la seconda volta ai 28, alcuni dei quali sono stati però investiti dall'ondata di euroscettici alle ultime elezioni europee.

SDA-ATS