Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Regna "un clima di pessimismo" tra gli albergatori svizzeri in vista della prossima stagione estiva e di quella invernale 2015/2016. Lo afferma oggi in una nota la loro associazione Hotelleriesuisse, citando un recente sondaggio tra i membri.

Quasi la metà degli albergatori interpellati ritiene che la stagione estiva del 2015 sarà peggiore di quella del 2014 e così anche la stagione invernale, per volume di ospiti come per fatturato. Nel settore degli hotel di villeggiatura, più colpito dagli effetti del franco forte rispetto a quella dei centri urbani, questo atteggiamento scettico è ancor più marcato.

I risultati dell'indagine sono in linea con le analisi pubblicate oggi dal centro di ricerche congiunturali KOF del Politecnico federale di Zurigo, che prevede una diminuzione dei pernottamenti sia per la prossima estate sia per il prossimo inverno.

Di fronte a questo contesto poco rassicurante, gli albergatori sono costretti a mettere in atto diverse misure, scrive Hotelleriesuisse. Il sondaggio ha evidenziato che finora gli investimenti hanno riguardato soprattutto ottimizzazioni interne come colloqui con fornitori, miglioramento della qualità, innovazione e promozione delle vendite. Soltanto in alcuni casi le aziende interpellate hanno ridotto i prezzi e introdotto misure di risparmio limitando le assunzioni o procedendo a licenziamenti.

Per l'anno in corso poco meno di due terzi degli interpellati prevedono un andamento negativo dei prezzi sia nelle città che nelle regioni di vacanze. "La guerra dei prezzi cui le aziende sono soggette in seguito al calo delle prenotazioni potrà peggiorare la redditività e mettere sotto pressione anche numerose aziende alberghiere dalle finanze sane", commenta Christoph Juen, CEO di Hotelleriesuisse.

Per imporsi con successo in un mercato altamente competitivo - ritiene Juen - sarà indispensabile mettere in risalto l'alta qualità dei servizi e delle infrastrutture alberghiere, oltre che continuare con le "iniziative di lobbying" politico "per garantire al settore alberghiero svizzero migliori condizioni quadro".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS