Navigation

Alcon: perdita di 422 milioni di dollari nel secondo trimestre

Alcon ha fatto peggio delle aspettative. Keystone/URS FLUEELER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 agosto 2020 - 08:01
(Keystone-ATS)

L'epidemia di coronavirus ha pesato fortemente sugli affari di Alcon nel secondo trimestre: lo specialista di cure oftalmologiche ha registrato una perdita di 422 milioni di dollari, dopo un rosso di 390 milioni tra aprile e giugno 2019.

Il giro d'affari è calato di oltre un terzo a 1,20 miliardi, mentre la perdita operativa si attesta a 466 milioni, a fronte di -53 milioni nel secondo trimestre dell'anno scorso.

I risultati sono inferiori alle attese degli analisti consultati dall'agenzia AWP, i quali si aspettavano in media un fatturato di 1,22 miliardi e una perdita operativa di 275 milioni di dollari.

Il Covid-19 ha influenzato negativamente le vendite in tutti i segmenti, ma l'evoluzione è stata in parte compensata dalla crescita del Panoptix e dal lancio del Pataday, afferma Alcon in un comunicato. Mercati importanti hanno cominciato a riprendersi verso la fine del trimestre dopo che sono state revocate le restrizioni.

L'ex filiale di Novartis afferma che a causa dell'incerta durata dell'epidemia continua ad essere impossibile formulare prospettive per l'intero esercizio. Il gruppo continua a tenere sotto controllo i propri costi.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.