Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ALGERI - Il gruppo terroristico di al-Qaeda nel maghreb islamico ha iniziato a chiedere a tutti gli imprenditori della Cabilia, regione berbera a nord di Algeri, il pagamento di una tangente in cambio della loro sicurezza. Secondo gli inquirenti si tratterebbe di un "pizzo finalizzato al finanziamento della loro jihad". Chi si rifiuta di pagare potrebbe venire rapito o vedere finire uno dei suoi familiari nelle mani dei terroristi islamici.
Secondo quanto racconta il giornale arabo 'al-Sharq al-Awsat', da mesi infatti si susseguono i sequestri di imprenditori in Cabilia. L'ultimo, avvenuto la scorsa settimana, è quello del proprietario di una stazione di rifornimento carburante della zona.
Questo ennesimo sequestro ha fatto andare su tutte le furie gli abitanti dei villaggi della provincia di Tizi Ouzou che da giorni si sono mobilitati con manifestazioni di piazza e proteste per spingere i terroristi a rilasciare l'ostaggio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS