Navigation

Algeria: nuovo premier ad interim Sabri Boukadom

Il nuovo presidente algerino Abdelmadjid Tebboune KEYSTONE/EPA/moa sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 dicembre 2019 - 09:07
(Keystone-ATS)

Qualche ora dopo il giuramento del nuovo presidente algerino, Abdelmadjid Tebboune, vincitore delle elezioni del 12 dicembre scorso, il primo ministro Noureddine Bedoui ha presentato le sue dimissioni.

Al suo posto Tebboune ha nominato premier ad interim Sabri Boukadoum, già ministro degli Esteri del governo uscente. Lo riportano i media algerini.

Tebboune ha posto fine anche alle funzioni del ministro dell'Interno, Salah Eddine Dahmoune, che si era distinto recentemente per i suoi attacchi contro l'Hirak, il movimento di protesta anti-Bouteflika. Al suo posto è stato nominato il ministro dell'Habitat, Kamel Beldjoud.

Il nuovo presidente, nel suo discorso di investitura, ha promesso un cambio radicale cercando di tendere la mano alle richieste dell'Hirak. "Lo Stato ascolterà il popolo per un cambiamento radicale nella governance e stabilirà la democrazia, lo stato di diritto e il rispetto dei diritti umani", ha detto. Tra le priorità, la revisione della Costituzione "nei prossimi mesi, anche nelle prossime settimane".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.