Il capo della falange jidaista chiamata Draâ El Mizan è stato ucciso, dall'Esercito algerino, la scorsa notte nella regione di Frikat, ad una cinquantina di chilometri da Tizi Ouzou. Lo riferisce il sito Tsa.

L'emiro era originario di Boumerdès, si chiamava Mahmoudi, ma che aveva scelto il nome di battaglia di 'Le Mancho'. Latitante da quando, giovanissimo, si era dato alla macchia unendosi alle formazioni islamiste armate del Gia, Mahmoudi è stato ucciso nel corso di una imboscata che unità dell'Esercito gli hanno teso, sulla base di informazioni raccolte dall'intelligence militare.

Le Mancho, nel momento dell'imboscata, era da solo e non ha avuto il tempo di usare la sua arma, un fucile mitragliatore tipo Kalashnikov: il fuoco dei soldati non gli ha dato scampo.

Il corpo è stato trasferito nell'obitorio dell'ospedale universitario di Tizi Ouzou per l'identificazione ufficiale.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.