Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Expo di Milano approfitta della Giornata mondiale dell'aiuto umanitario, in programma oggi, per sottolineare l'importanza della sicurezza alimentare. Una delegazione svizzera e rappresentanti dell'ONU figurano tra le persone mobilitate per questa causa.

Stamattina, al fine di invitare alla "solidarietà umana", si terrà un corteo sul viale principale dell'Expo 2015. Seguiranno gli interventi del direttore dell'Ufficio di coordinazione degli affari umanitari e del Programma alimentare mondiale (PAM) sul tema "Se la fame è un'arma, allora il cibo è uno strumento di pace". Con lo slogan "Nutrire il pianeta, energia per la vita", l'Esposizione milanese è direttamente legata alla questione della sicurezza alimentare mondiale.

Nell'ambito di questa giornata, prenderanno la parola davanti al Padiglione svizzero diverse personalità, tra cui il delegato del Consiglio federale per l'aiuto umanitario, Manuel Bessler.

#ShareHumanity

La fame provoca conflitti che aggravano ancora la denutrizione, ha indicato all'ats un portavoce del PAM. Questa organizzazione dell'ONU afferma di distribuire ogni anno pasti in scuole per oltre 17 milioni di bambini nel mondo.

La Giornata mondiale dell'aiuto umanitario durante l'Expo 2015, per le Nazioni Unite è anche l'occasione di promuovere la sua campagna #ShareHumanity. Numerose personalità, ma anche ogni persona interessata, possono condividere le loro storie di sopravvivenza e di speranza sui social network.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS