Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre un camion frigorifero su sei non trasporta le derrate alimentari in modo corretto. È quanto emerge da un controllo su larga scala effettuato l'anno scorso dell'Associazione dei chimici cantonali svizzeri (ACCS) in collaborazione con le polizie.

Nel 2014 sono stati controllati circa 900 mezzi pesanti destinati al trasporto di alimenti deperibili, distribuiti in diverse classi di peso. Infrazioni sono state constatate nel 19% dei casi, nel 17% a causa di insufficiente refrigerazione.

La maggior parte delle infrazioni ha riguardato la classe di peso 3,5-12 tonnellate, con il 35% di veicoli non conformi. La quota di contestazioni più bassa (circa il 10%) concerneva i veicoli più grossi (oltre 16 tonnellate), utilizzati in generale per i trasporti internazionali su lungo raggio.

Nel 5% dei casi il superamento delle temperature previste dalla legge è stato lieve, nel 6% marcato (fino a 6°C in più di quanto previsto dalle norme) e in un altro 6% le temperature erano "manifestamente" troppo elevate (superamento di oltre 6°C).

In taluni casi isolati le temperature erano così alte da imporre l'eliminazione immediata della merce, afferma l'ACCS. In un caso, l'autista di un camion in viaggio da due giorni ha ammesso di non aver collegato all'elettricità l'impianto di refrigerazione durante la pausa notturna.

I controlli, specifica ancora l'ACCS, sono stati effettuati in tutti i cantoni. Lo scopo principale era verificare se le condizioni di trasporto sono rispettate anche nei mesi estivi particolarmente caldi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS